Torrione di Pietrafagnana

Il Dito del Gigante, luogo di antiche e misteriose leggende

Tra Storia e Leggenda – Lungo la strada che conduce a Carpegna, da sempre vigila il Torrione di Pietrafagnana, noto anche come “Dito del Gigante” o “Dito del Diavolo”.

Chissà cosa avranno pensato i primi pastori che, risalendo il Sasso Simone e Simoncello, hanno potuto godere di una tale meraviglia. Tanto più che proprio dietro la Torre sorge il sole e, in caso di tempo burrascoso, il dito appare colpito da fulmini e saette.

Le origini del Torrione sono ancora molto incerte: un documento del XIV secolo, riguardante i confini territoriali, cita un certo Signore di Pietrafagnana, ma di questo Castello non si hanno notizie. Questo spuntone roccioso potrebbe dunque essere stato una fortificazione umana ma, ad oggi, non resta nulla di questo presunto castello.

Pietrafagnana, fra i più bei punti panoramici del territorio, più presumibilmente sarebbe semplicemente una bizzarra formazione geologica naturale. Un’estrosa creazione artistica partorita da Madre Natura che, conferendole questa forma particolare, ha fatto in modo che fosse legata indissolubilmente a storie e leggende.

PIETRAFAGNANA, IL DITO DEL GIGANTE O DITO DEL DIAVOLO

L’enorme dito puntato verso il cielo è il risultato di ciottoli e blocchi di arenaria sgretolati dall’azione del vento e dell’acqua, cementati tra loro con il passare dei secoli.

“In un’epoca assai antica queste terre erano dimora di un potente gigante, che la dominava con forza e brutalità. Quando gli dei decisero di eliminarlo, lottò con tutte le sue forze, sfidando fulmini e saette: dovette soccombere solo a causa di un violento terremoto. La terra si aprì improvvisamente in una profonda voragine e il gigante venne inghiottito negli abissi. Non ancora vinto, tentò disperatamente di salire, ma riuscì a far emergere soltanto il dito indice, puntato contro il cielo ad indicare la volontà divina. Il dito nel corso dei secoli si pietrificò e rimase come oggi la possiamo vedere”.

Fino a qualche anno fa era possibile ascoltare il “lamento del Gigante”. Il suono, dovuto al passaggio dell’aria attraverso un foro formatosi naturalmente, aveva rafforzato ancor di più la leggenda.

Il luogo, da sempre avvolto dai misteri, potrebbe anche nascondere un segreto (o un tesoro) del diavolo in persona. Infatti un’altra leggenda vuole che questo sia il punto esatto in cui Dio fece precipitare Lucifero, dopo averlo scacciato dal Paradiso per avergli disobbedito. Il Dito indice puntato al cielo sembrerebbe lanciare una sfida: la partita ancora aperta tra cielo e terra, tra bene e male.

CONDIVIDI SU

Meteo Torrione di Pietrafagnana

Dom

7.25°C

Dom

3.45°C

Lun

1.81°C

Travelers' Map is loading...
If you see this after your page is loaded completely, leafletJS files are missing.

Montefeltro social

Montefeltro c'é

Unisciti al Montefeltro

Entra nella terra del Montefeltro. Lasciati ammaliare dalle bellezze della natura e dal verde delle sue colline in un viaggio a 360 gradi tra cultura, arte, cibo e tradizioni.

Lost your password? Please enter your email address. You will receive mail with link to set new password.

Prove your Humanity: + =