Itinerario Mountain Bike nel Parco Sasso Simone

Il racconto di Danilo, Elisa e Monica, bikers lunanesi amanti del Parco.

“Visto che ancora il meteo ci regala delle stupende giornate, le temperature sono ideali per un itinerario mountain bike nel Parco Sasso Simone e Simoncello. Ho pensato al Parco del Sasso Simone per trascorrere una giornata diversa e regalare panorami suggestivi alle due bikegirls che mi hanno accompagnato. Infatti se al Parco Sasso Simone e Simoncello aggiungiamo anche l’ascesa al Monte Carpegna, ci troviamo a percorrere uno dei percorsi per mountain bike più belli nella zona dell’Alto Montefeltro. A loro dedico dunque quest’itinerario che, devo riconoscere, sono riuscite a portare a termine con soddisfazione pur non avendo fatto molto allenamento”.

Inizia così la descrizione dell’itinerario mountain bike nel Parco Sasso Simone e Simoncello che il nostro lettore Danilo ci ha inviato per la pubblicazione. Un’avventura unica vissuta tutta su due ruote!

Pronti via! I° PARTE

Si parte dal centro abitato di Carpegna e, in direzione del Camping Pian dei Prati, si inizia l’ascesa al Sasso Simone.

Una volta usciti dalla strada provinciale che conduce a San Sisto, imboccata la strada dove inizia il Sentiero CAI 117 con qualche primo strappo sullo sterrato ci lasciamo presto il paese alle spalle.

Il cielo terso ravviva i colori della giornata e i panorami che ci circondano lungo i sentieri dell’itinerario mountain bike nel Parco Sasso Simone danno vigore alla nostra pedalata.

Piano piano ci avviciniamo al Simone, noto come “il Sasso”. Qualche salita più impegnativa ci obbliga a spingere un po’ di più, poi però si riprende a pedalare con la voglia di giungere al Sasso Simone più in fretta possibile. La fatica inizia a farsi sentire ma fortunatamente la strada inizia ad essere più pianeggiante e comoda.

L’importante è non pensare alla seconda meta della giornata: l’ambito Monte Carpegna. Ci siamo quasi ormai e la prima sosta dell’itinerario mountain bike nel Parco Sasso Simone si avvicina a vista d’occhio.

Arrivati ai piedi del Simone ci fermiamo un attimo per recuperare le energie. Perchè adesso viene il divertimento della prima discesa della giornata… Salutiamo la “Città del sole” e proseguiamo l’itinerario mountain bike nel Parco Sasso Simone.

Dopo aver attraversato il “passo della sella” tra il Sasso Simone e il Simoncello, percorriamo la stupenda cerreta che ci porterà al Passo della Cantoniera scendendo lungo il sentiero CAI 118, chiamato anche “strada Tods”.

Itinerario Mountain Bike nel Parco Sasso Simone II° PARTE

Dopo esserci rifocillati alla Cantoniera, decidiamo di proseguire per scalare il Monte Carpegna, lasciandoci alle spalle i due impetuosi “Sassi”.

La salita è su asfalto, costante, mai troppo ripida; ma la stanchezza inizia a farsi sentire. Quindi, sentendomi magnanimo con Elisa e Marta, decido di evitare la “tagliafuoco”, che passa all’interno della pineta del Cippo, e di proseguire invece su asfalto. Da qui riusciamo a vedere tutta la strada dell’itinerario mountain bike nel Parco Sasso Simone percorsa e i “due Sassi” dall’alto ci regala un paesaggio mozzafiato. Il panorama che si apre su tutta la vallata è incantevole, ma non possiamo perdere troppo tempo e così risaliamo subito in sella alle bici.

Una fonte per rinfrescare gli animi… e via in direzione Cima Est del Monte Carpegna per raggiungere il punto più alto della giornata. Ci dirigiamo così verso la seggiovia dell’Eremo di Montecopiolo, sul Monte Carpegna.

Ormai non abbiamo più paura di niente, e spingiamo gli ultimi 50 mt per raggiungere quota 1406mt.

Da quassù, inutile dirlo, si è premiati dal panorama offerto, oltretutto la giornata è stupenda! Siamo stremati ma soddisfatti.

Finalmente, dopo una pausa ristoratrice al rifugio dell’Eremo di Carpegna, è il momento di goderci la meritata discesa, che sale per la “Gavina” o sentiero CAI 104 fino a Ca Vandi. Finalmente l’itinerario mountain bike nel Parco Sasso Simone sta per concludersi e ora ci sarà da spassarsela. Percorriamo parte della cresta del Monte, fino a raggiungere la Ripa dei Salti, (dove arriva il sentiero che abbiamo descritto qui).

Finiamo in bellezza con una Gavina dal fondo perfetto, che un po’ mette alla prova la nostra stanchezza.

Il giro è abbastanza conosciuto, ma credo sia importante sottolineare che, preso con la dovuta calma, può essere portato a termine anche senza troppo allenamento. Per completare l’itinerario mountain bike nel Parco Sasso Simone, basta la giusta dose di motivazione.


CONDIVIDI SU
  • Camping Paradiso

    Il Montefeltro è anche… relax e benessere! Il campeggio Parad...

    Hotel Anna

    Hotel Anna vi aspetta a Carpegna sia nel periodo estivo sia in q...

  • Hotel Anna

    Hotel Anna vi aspetta a Carpegna sia nel periodo estivo sia in q...

  • Cippo Carpegna: la salita nella storia del Ciclismo

    Nell’anno in cui si ricordò il decimo anniversario dalla scom...

    Itinerario Mountain Bike nel Parco Sasso Simone

    Il racconto di Danilo, Elisa e Monica, bikers lunanesi amanti de...

    Tonino Guerra e i luoghi dell’anima

    Pennabilli sorge nel cuore della Valmarecchia, all’interno del...

    Pennabilli, piccolo Tibet del Montefeltro

    La campana di Lhasa, un rintocco per due culture Un semplice rin...

  • Pennabilli

    La città amica degli artisti – Pennabilli, considerata da ann...

    Frontino

    Arroccato su uno sperone, Frontino domina la suggestiva valle de...

    Belforte

    Città del miele e dei prodotti autunnali – Belforte all’Isa...

    San Leo

    La rocca Alchemica – Nel cuore del Montefeltro, in Alta Valmar...

Travelers' Map is loading...
If you see this after your page is loaded completely, leafletJS files are missing.

Montefeltro social

Montefeltro c'é

Unisciti al Montefeltro

Entra nella terra del Montefeltro. Lasciati ammaliare dalle bellezze della natura e dal verde delle sue colline in un viaggio a 360 gradi tra cultura, arte, cibo e tradizioni.

Lost your password? Please enter your email address. You will receive mail with link to set new password.